L’ Azienda

Dal 1960 Alma Petroli S.p.A opera nel settore della raffinazione del greggio di petrolio pesante, specializzandosi, nel corso degli anni, nella produzione di bitumi di alta qualità per usi stradali ed industriali.
L’azienda gode di un capitale sociale di 10 milioni di euro e può contare sulla collaborazione di circa 80 persone. Alma Petroli consta di un sito produttivo situato nella zona industriale di Ravenna e di uffici amministrativi e commerciali ubicati nel centro città.
Da sempre impegnata nella realizzazione di una politica attenta al potenziamento e miglioramento degli impianti, la società ha consolidato la propria presenza sul mercato nazionale ed ha accresciuto sensibilmente le esportazioni in diversi mercati esteri. Ciò ha permesso ad Alma Petroli di qualificarsi oggi come leader italiano del settore, nonché tra i primi produttori europei, per produzione di bitumi per usi stradali ed industriali.

La Raffineria

La raffineria, progettata e costruita dal 1957 specificatamente per la produzione di bitumi di alta qualità, è dotata di un impianto di distillazione della capacità di 550.000 t/anno, costituito essenzialmente da una sezione di distillazione atmosferica ed una sezione di distillazione sottovuoto. Sono inoltre presenti due reattori di ossidazione del bitume per la produzione di bitumi ossidati, ed un impianto di confezionamento in pani del bitume ossidato.
Lo stabilimento si inserisce all’interno del “Distretto Petrolchimico di Ravenna”, ed è ubicato sul lato sinistro del Canale Candiano che, collegandosi direttamente al mare, costituisce il porto canale della città. La sua posizione strategica consente alla raffineria Alma Petroli di sfruttare congiuntamente i collegamenti via terra, tramite la viabilità della zona industriale di Ravenna, e di movimentare le materie prime ed i prodotti via mare, attraverso una banchina di pescaggio massimo pari a 10,5 mt.
L’attività fondamentale svolta all’interno dello stabilimento consiste nella lavorazione di petroli grezzi e semilavorati pesanti atti alla produzione di bitumi stradali ed industriali. Personale qualificato, in stretta collaborazione con il laboratorio interno, è costantemente impegnato a monitorare le varie fasi delle lavorazioni, garantendone la qualità e la consegna ai clienti nel pieno rispetto delle specifiche richieste.

Il Processo Produttivo

I prodotti di lavorazione sono costituiti principalmente:
– Per il 70% circa da Bitumi di vario tipo, impiegati prevalentemente per le pavimentazioni stradali, e per la produzione di guaine, protettivi e sigillanti.
– Per il 28% circa da Gasolio ATZ (utilizzato per il flussaggio dei pozzi di estrazione del petrolio greggio, blending di oli combustibili, oppure per l’ alimentazione di impianti di desolforazione di gasolio) e semilavorati medio-pesanti ATZ.
– Per il 2% circa da Virgin Nafta, semilavorato leggero destinato alla vendita e/o combustibile interno.

0%
Virgin Nafta
0%
Gasoli e Semi Lavorati
0%
Bitumi

Area Impianto di produzione

In questa area sono comprese le varie unità produttive della raffineria quali: l’impianto di distillazione, l’impianto di ossidazione e l’impianto di confezionamento pani. I diversi semilavorati ottenuti, inoltre, possono essere miscelati tra loro o con altri semilavorati per ottenere prodotti diversi.
Nello specifico, all’interno dell’ impianto di produzione vengono svolte le seguenti attività:

La Distillazione

l’impianto di distillazione del petrolio grezzo permette, mediante il processo di distillazione, di separare una serie di prodotti e semilavorati sulla base della temperatura di ebollizione. Il petrolio grezzo viene movimentato dai serbatoi di stoccaggio all’impianto, mediante le pompe di trasferimento, e preriscaldato in appositi scambiatori di calore. Attraverso il passaggio della materia prima nella colonna di distillazione a pressione atmosferica si estraggono in ordine: off-gas, virgin nafta, gasoli leggeri, e per ultimo, dal fondo, un residuo atmosferico denso e viscoso.
Gli off-gas derivanti dal processo di distillazione sono inviati ad un impianto di lavaggio alcalino per la rimozione degli inquinanti, ed il fuel gas generato sarà poi destinato a consumi interni dello stabilimento. La virgin nafta, dopo essere stata a sua volta trasferita all’impianto di lavaggio alcalino, sarà inviata a stoccaggio; mentre i gasoli leggeri saranno inviati direttamente a stoccaggio, solamente previo raffreddamento. Il residuo atmosferico invece viene trasferito, mediante pompe, ad un forno di processo dove, una volta riscaldato intorno a 370°C, passa alla sezione di distillazione sottovuoto. Qui, il gasolio vacuum e gli oli pesanti saranno separati per ulteriori lavorazioni.
Il bitume distillato ottenuto dal fondo della colonna sottovuoto, denominato pertanto “straight run”, sarà infine raffreddato, trasferito in appositi serbatoi di stoccaggio, e mantenuto ad una temperatura compresa tra 150-180 °C. Le tipologie di bitumi ottenute tramite questo processo costituiscono bitumi per uso stradale ed industriale di vario tipo. Alma Petroli dispone normalmente di cinque categorie di bitume stradale, ulteriori tipologie possono comunque essere preparate su richiesta.

Ossidazione bitume

l’impianto produce bitumi ossidati mediante due reattori di ossidazione, con una capacità produttiva nominale di 40.000 t/anno. Nel processo di ossidazione, il bitume distillato, unito con oli pesanti, viene immesso in un reattore e riscaldato fino al raggiungimento di 210°C, per poi procedere all’immissione continua di aria. Durante l’intera reazione di ossidazione (2-4 ore) la temperatura viene controllata a 240°C; i fumi risultanti, contenenti acqua ed idrocarburi pesanti, vengono condensati. La parte condensata, separata dall’acqua tramite decantazione, è poi alimentata nuovamente all’impianto di distillazione, mentre la parte non-condensabile è inviata alla centrale termica e utilizzata come combustibile a basso potere calorifico. Terminato il ciclo di ossidazione, il bitume ossidato viene inviato a stoccaggio nei serbatoi asserviti all’impianto di panificazione, o caricato su autocisterna tramite l’apposita stazione di carico. L’impianto è attivo h 24 per garantire alla clientela un servizio puntuale e qualitativamente elevato.

Miscelazione

la miscelazione di distillati provenienti dalla lavorazione del grezzo, così come la miscelazione di vari tipi di bitume, conducono rispettivamente alla produzione diversificata di combustibili e bitumi. Il processo di miscelazione avviene in serbatoi con agitatore o possibilità di ricircolo attraverso una pompa.

Confezionamento bitume ossidato in pani

lo stabilimento è attrezzato con un impianto di confezionamento di bitume ossidato. I pani stoccati in bancali, caricati su automezzi o containers, vengono poi spediti per servire sia il mercato nazionale che quello estero.

Oltre all’area impianto di produzione appena descritta, al fine di fornire una descrizione completa della raffineria, lo Stabilimento Alma Petroli può essere suddiviso nelle seguenti macro-aree principali:

Area di ricezione/spedizione:

comprende le baie di scarico delle materie prime ricevute via autobotti, le pensiline di carico dei prodotti su autobotti, e la banchina per il ricevimento/spedizione di materie prime e prodotti via nave. Quest’ultima, con una lunghezza di circa 230 m consente l’operatività a navi di tonnellaggio fino a circa 40.000 tons.

La raffineria è inoltre dotata di un braccio meccanico marino per il carico e lo scarico di greggi e semilavorati su navi cisterna

Aree di stoccaggio trasferimento/movimentazione:

comprendono i parchi serbatoi di stoccaggio delle materie prime in ingresso e dei prodotti in uscita e i parchi pompe di trasferimento delle sostanze da/per i serbatoi di stoccaggio. La capacità di stoccaggio complessiva è di circa 137.000 m3, suddivisa in 55 serbatoi raggruppati e dotati di bacini di contenimento e dislocati nell’area della raffineria. La struttura del parco serbatoi assicura un’ottima versatilità nello stoccaggio delle materie prime e dei prodotti finiti, garantendo inoltre la disponibilità delle numerose e diverse qualità di bitume in qualunque momento.

Aree impianti ausiliari:

vi sono ubicati tutti gli impianti ausiliari di raffineria, quali la centrale termica, l’impianto di cogenerazione, l’impianto acqua demi, l’impianto di pre-trattamento acque reflue, l’impianto di trattamento vapori bitume, ecc…

Aree servizi generali di stabilimento:

comprendono tutte le facilities di stabilimento, quali le officine (meccanica ed elettro-strumentale), il magazzino, gli uffici, le aree di stoccaggio chemicals e l’area di deposito temporaneo rifiuti.

Laboratorio

la raffineria è inoltre dotata di un moderno laboratorio di analisi, anch’esso ad elevatissima specializzazione per la caratterizzazione di materie prime e prodotti, con speciale riferimento ai bitumi. La struttura in questione è in grado di assicurare il controllo di processo e della qualità della produzione h 24. Le analisi vengono effettuate secondo le disposizioni dei metodi analitici internazionali (ASTM, CEN, etc.).